Il nostro network: News | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Magazine | Wedding/Matrimoni
Venerdì 21 Luglio 2017
English

Acquapendente, cenni storici

Acquapendente - Cittadina situata all'estremità settentrionale del Lazio, al confine con Umbria e Tosca­na, sorge ad un'altezza di 426 metri sul li­vello del mare, da cui domina la Valle del Paglia ed è interamente attraversata dalla Via Cassia.

CENNI STORICI

Sul territorio reperti archeologici attestano la presenza delle civiltà etrusca e romana. A testimoniare l'origine antichissima di Ac­quapendente è un documento del 964 d.C, dove è considerata roccaforte dell'Impera­tore Ottone I. Entrata nei domini della Chiesa verso la fine dell'XI secolo, fu occu­pata da Federico Barbarossa.

Nel 1166 tuttavia il popolo insorse contro il governo imperiale da cui (come vuole la leggenda/ riuscì ad affrancarsi, perché incoraggiato dalla miracolosa fioritura di un ciliegio sec­co (evento ricordato ancora oggi, ogni an­no a maggio, in occasione della Madon­na del Fiorel. Tra il XII e gli inizi del XV se­colo, Acquapendente fu soggetta al con­trollo di diversi poteri: imperiale, pontificio, orvietano, senese; nel 1434 fu conquista­ta dal duca di Milano Francesco Sforza, fin quando nel 1443 Papa Eugenio IV non tornò in possesso della città.

Devastata e saccheggiata dalle truppe di Odoardo Farnese, nel 1649 venne risarci­ta con il trasferimento della sede vescovile dalla distrutta città di Castro e l'elevazione a cattedrale della basilica del S. Sepolcro. II 20 settembre 1870 entrò a far parte del­lo Stato Italiano.

[Fonte: Viterbo OnLine]

Questo articolo è stato visualizzato 347 volta/e.

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Mappa

Calcola percorso in auto